Cos’è il cohousing

cohousing

cohousing

Immaginate un nuovo modo di vivere e abitare la propria casa: questo è il cohousing!

In italiano può essere tradotto con il termine “coabitazione” ma ormai nel mondo il fenomeno è conosciuto con il termine inglese. Anche in Italia cominciano a diffondersi esperienze di Cohousing che innanzitutto significa avere il proprio appartamento/villetta in stretta connessione con altri condividendo ampi spazi e strutture comuni come la Casa comune, la piscina, la palestra, la sala giochi, iil micronido e altri spazi di relax e lavoro… Ogni comunità cohousing si organizza come meglio crede, ma ciò che conta è fare un progetto insieme, costruire o ristrutturare in maniera partecipata con designer e architetti per far si che anche l’ambiente fisico rifletta lo stile di vita che si vuole condurre all’interno del cohousing!

Va detto che il Cohousing è ormai esperienza condivisa da migliaia di persone, che hanno scelto di vivere in una comunità residenziale a servizi condivisi.

Generalmente si tratta di 20-40 unità abitative, per famiglie e single, che si sono scelti tra loro e hanno deciso di vivere una “comunità di vicinato” da cui scaturisce un progetto partecipato di ristrutturazione o costruzione del villaggio o residenza dove coesistono spazi privati e spazi comuni.

Questo modo di abitare può ricordare le vecchie comuni degli anni ’60 ma ne differisce per il fatto che le considerazioni da cui partono le persone che entrano a far parte di un cohousing sono più di tipo pratico che ideologico! Insomma, poca ideologia e molta concretezza per dare spazio all’esigenza di unirsi per affrontare meglio alcune spese di costruzione o ristrutturazione e per favorire tra le persone maggiori incontri e una vita sociale più ricca e positiva!

Per approfondimenti cerca nel sito altri articoli, oppure scrivi a natasces@yahoo.it

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: